RIFLESSIONI SUL CORONAVIRUS

Le mie riflessioni sociali, filosofiche e spirituali..

Dott.ssa Angela Orlotti

"Si dice che l'umanità stessa debba farsi salvatore del mondo. Pensate alle implicazioni di ciò! L'Umanità deve salvare se stessa! L'Umanità deve scegliere di manifestare la sua completezza, il suo essere gruppo, prima di poter salvare il mondo."

Frances Adam Moore

Un giorno in cui mi fermo e posso stare!!!

Osservo fuori dalla mia finestra… la natura si manifesta in tutto il suo splendore!!!

Entro in contatto con il bisogno profondo di esprimere ciò che sento!!!

Da tempo pensavo di creare una rubrica in questo sito, dove riportare il mio flusso naturale di pensieri e riflessioni; più volte i miei pazienti mi hanno chiesto di creare un blog e di scrivere sulle tematiche più svariate. Ma gli impegni di lavoro e il tempo che non bastava mai mi allontanavano sempre più dalla realizzazione di questo progetto.

Oggi sono qui come tutti voi Italiani, ferma!!!

Anche se le norme del mio ordine professionale non mi vietano di lavorare, chiaramente molti miei pazienti preferiscono la modalità online! Io comprendo e accolgo!!!

In questo momento tutti siamo chiamati ad una responsabilità verso il prossimo che va al di là di ciò che è consentito dalla legge! Poiché si sa ben poco di come questo virus si diffonde, e molti sembrano essere asintomatici, la protezione verso sé è la protezione verso l’altro.

In questo momento in cui ho dovuto sospendere i Gruppi e i Laboratori Esperienziali, più che mai accolgo la richiesta dei miei pazienti di condividere con loro e con i molti che vorranno leggermi.

Probabilmente quello che sento di esprimere è qualcosa di già sentito, e di sicuro di già detto da molti prima di me: professionisti del settore, filosofi, ricercatori spirituali; seppure sia qualcosa di ripetitivo, ritengo sia utile concentrarlo in questo testo, per fornire una lettura ai molti che non sanno come barcamenarsi nel grande mare della ricerca filosofica e spirituale.

L’Umanità intera in questo momento è costretta ad entrare in contatto con una grande paura, che si sta trasformando per molti in Panico e Angoscia di morte per sé e per i cari!

Non serve a molto dirsi di non avere paura, reprimendo un’emozione che chiaramente in questo momento sta travolgendo l’umanità intera. La paura è un’emozione protettiva, ma al contempo può trasformarsi in terrore se non attraversata, portando l’individuo al panico e all'immobilità.

Questa è esattamente la sensazione che tutti stanno vivendo: Immobilità!!!

Ma non solo per la quarantena, ma per la sensazione di profonda incertezza che si sta generando a livello mondiale.

La Paura!!!

Come la psicoterapia della Gestalt ci insegna, il SINTOMO non è un nemico da combattere ma un MESSAGGIO DA COGLIERE!!!

Il CORONAVIRUS sta mettendo in contatto l’individuo con ciò che egli stesso non si è mai fermato a guardare: è la manifestazione del disagio che già vive nell'essere umano. Questo non vale in questo momento solo per il singolo, ma per il collettivo.

Noi crediamo di essere individui separati dal tutto… questa è un ILLUSIONE!!!

E se dunque il SINTOMO è un messaggio, poiché coinvolge l’intera umanità, lo è per la nostra Razza.

La Paura non è da combattere e annientare come si pensa di poter fare con il CORONAVIRUS, la paura è da ascoltare e da attraversare, perché ci comunica!!!

L’UNIVERSO ci chiama ad un ARRESTO, e lo fa attraverso la PAURA, che vuole essere un mezzo che SCUOTE le COSCIENZE!!!

Saremo in grado di cogliere tutto ciò??? O cercheremo di sconfiggere insieme al coronavirus anche il messaggio, ritornando dopo tutto, alla sordità e al sonno che ci caratterizza??? Diventando solo un’umanità spaventata ma addormentata???

L’umanità spaventata è un Umanità schiava del sistema di credenze e imprigionata nella sua stessa Prigione che la “ Mente Duale” rappresenta.

Qual è il messaggio contenuto in questo arresto Globale??? In che modo possiamo comprendere e apprendere da questa paura dilagante??? Qual è la RIFLESSIONE a cui l’umanità è chiamata???

Se ciò che ci viene imposto è L’ARRESTO, chiediamoci se il messaggio non è un cambiamento di DIREZIONE.

Stiamo sperimentando in maniera brutale ciò che gli orientali cercano da tempo di insegnarci: L’IMPERMANENZA!!!

Noi pensiamo di poter controllare tutto e di poter gestire il pianeta Terra, ci sentiamo Padroni, e attribuiamo la colpa ad un Dio punitivo quando le cose non vanno bene.

Passeggiando in questi giorni tra le verdi colline vestite di fiori variopinti, che già sono sbocciati, io vedo e sento la potenza e la benevolenza di madre natura; sento l’immensità dell’amore divino che in tutti i modi ci richiama ad una trasformazione, e qualunque cosa accadrà sono certa non è per punizione o per infliggere dolore! Noi con le nostre sovrastrutture mentali non siamo in grado di cogliere la bellezza dietro le cose; Gli uomini sono sordi ai messaggi che l’universo continuamente invia.

Nei miei Laboratori Esperienziali spesso parlo di come l’universo comunica attraverso le SINCRONICITA’ per chiamarci al RISVEGLIO.

TUTTO HA UNO SCOPO!!! NIENTE È CASUALE… PROPRIO NIENTE!!!

Le persone anche quelle molto religiose davanti alla paura perdono la Fiducia. Quanto è grande la FEDE???

Ai miei pazienti, che a causa del dolore si sentono vittime e sfortunate, e sentono dietro al loro dramma la mano di una punizione (al di la del lavoro terapeutico da fare) dico che:

L’UNIVERSO È CON TE E NON CONTRO DI TE; MA STA A TE LA RESPONSABILITÀ DI METTERTI IN ASCOLTO!

RISVEGLIARSI DAL SONNO OTTUSO, APRIRE GLI OCCHI, IN CHE DIREZIONE STIAMO ANDANDO???

La terra è al collasso, viviamo da tempo con uno stile che non è ecosostenibile. Ma la natura è generosa ed è più forte di noi; ci avverte perché non ne può più di noi! Se gli avvertimenti però non verranno colti??? smettiamola di essere arroganti e di credere che possiamo controllarla e addirittura che possiamo dominarla, sarà lei a quel punto a sputarci come un NOCCIOLO pericoloso.

Il nostro stile di vita sta arrecando danni alla terra, ma non la distruggerà. Quante ere glaciali, quanti cambiamenti e mutamenti ella ha subito??? La terra è la Terra!!! Saremo noi a essere distrutti da noi stessi!!!

Questo evento è un forte SCOSSONE a chi dorme (quasi tutti NOI) e chiede un risveglio di COSCIENZA.

Se state dormendo e state sognando cosa vi sveglierà dall’incubo??? Spesso è proprio una forte paura!!! Dunque, la grande luce divina vuole SVEGLIARCI???

Non tutti sapranno e vorranno cogliere ciò!!! E non si tratta di chi vive e chi muore, di chi si ammala e chi non si ammala! In fondo la morte è solo un passaggio, come da un grande maestro mi è stato detto.

Quanti continueranno a vivere nell'inconsapevolezza e nell'illusione??? Quanti moriranno senza aver colto e imparato niente???

Sempre un Grande Maestro un giorno mi ha detto: il punto non è che si muore, tutti dobbiamo morire, questa è una certezza, il punto è “Come” si muore e quale lezione hai appreso alla fine del viaggio.

Il MESSAGGIO che ci viene inviato è l’opportunità per un RISVEGLIO COLLETTIVO, è necessario però saperlo afferrare e attraversare.

Da un punto di vista spirituale, l’Universo si muove per risvegliare quante più ANIME possibili!

Ciò che sta accadendo può scuotere un’umanità che si è sentita intoccabile, e che in nome della sicurezza ha creato dei CONFINI con l’illusione di PROTEGGERSI. Ma più questi confini sono stretti più restiamo chiusi in noi stessi e nel nostro ottundimento.

Quando il dramma tocca ad altri non lo percepiamo come nostro: I BARCONI, LE GUERRE, GLI INCENDI, LA POVERTÀ, LA FAME, TUTTO CIO’ NON È NOSTRO??? ORA PERO’ TUTTA L’UMANITA’ È CHIAMATA AD UN DESTINO UNICO.

Il senso di sicurezza dunque è un’illusione!!!

“Ricorda una legge fondamentale: la vita è insicurezza, solo cosi potrai essere vivo” (Osho)

Ora non si può stare solo a guardare come se ciò che accade fuori, è un film che non ci riguarda; dunque si può continuare a chiudere la porta al fratello, o aprire il cuore.

Il VIRUS oltrepassa i confini, e fa crollare l’illusione della sicurezza, è un’ONDA che travolge le false credenze.

L’essere umano è dotato di grande potenziale e di grande capacità amorevole, c’è sempre la speranza che possa prendere contatto con la sua essenza, la sua natura profonda e divina, la sua anima che è luce e amore.

Possiamo lavorare per comprendere meglio noi stessi, e attivare la parte più intuitiva; si può utilizzare questa situazione per chiederci quanto abbiamo bisogno di conoscerci e di ascoltarci: osserviamo dentro di noi per riscoprire la nostra luce interiore, come mai prima d’ora siamo chiamati ad un ESPANSIONE DI COSCIENZA. Usciamo dall'individualismo e dalla trappola dell’EGO e avviciniamoci gli uni agli altri proprio ora che siamo a distanza.

Ci sono dunque diverse strade da perseguire, ci si può chiudere in sé stessi in preda ad ANSIA; PANICO, PARANOIA; FOBIA; o approfittare di questo disagio per chiedere AIUTO ad un professionista, ed esplorare questi stati d’animo. Quando tutto sarà finito e l’emergenza sarà passata, non ritorniamo nel sonno, ma chiediamoci se non è arrivato il momento per intraprendere un viaggio, il viaggio più importante che un individuo possa fare, il viaggio interiore.

Spesso si hanno timori e non si ha fiducia nella terapia, ma molti pazienti che seguo con disturbo da Panico, si sorprendono come attraverso la relazione terapeutica, in pochi mesi si esce da un disagio spesso durato anni.

Altro aspetto di questa faccenda, secondo alla paura per la malattia, il contagio e la morte, è la reclusione forzata vissuta con Angoscia.

Rinnovo l’invito a rivolgersi ad un professionista! Molti di noi Psicologi e terapeuti continuano regolarmente a ricevere negli studi (ci è consentito usando tutti i provvedimenti), ma anche attraverso sedute e colloqui online, per chi comprensibilmente non può muoversi o non si sente di recarsi in uno studio in questo momento.

Io personalmente ho attivato un servizio telefonico gratuito per chiunque sente il bisogno di parlare.

Intanto però vi voglio avviare ad una riflessione...

LA VITA AI TEMPI DEL CORONA VIRUS

Come puoi vivere questo tempo in cui non puoi vivere la quotidianità a cui sei abituato e che conosci???

1) Puoi crogiolarti nella noia e angosciarti con i TG o peggio ancora con i social e siti in cui si dicono tante falsità, oppure, dopo aver ascoltato le notizie essenziali, da canali ufficiali e veritieri, puoi iniziare a leggere un libro, seguire qualche corso online, la conoscenza apre sempre ad un’espansione di coscienza.

2) Puoi svegliarti e sentirti in prigione, oppure, decidere di fare una MEDITAZIONE, ancor meglio se hai uno spazio all'aperto. Puoi altresì rivolgere una preghiera.

3) Puoi mangiare a dismisura e aumentare di peso, oppure, decidere di fare delle passeggiate all'aperto in zone verdi non affollate!

4) Puoi litigare con tua moglie/marito, o oppure, decidere di usare questo tempo per riflettere sul rapporto e avviare un dialogo più costruttivo.

5) Puoi buttarti i piatti e i bicchieri in faccia, urlare e sbraitare con il tuo compagno o decidere di fare l’amore, tanto gli sputi delle grida contagiano più di un rapporto sessuale.

6) Puoi passare il tempo a rimproverare i tuoi figli, oppure, passare del tempo ad ascoltarli e a giocare di più con loro! Finalmente dopo tre anni che vivo qua ho visto dei padri con i figli in bicicletta, e mi sono commossa!

7) Puoi passare del tempo sul divano oppure, decidere di dare sfogo alla creatività, cucinando, scrivendo, dipingendo, ricamando, ascoltando buona musica.

8) Puoi fare l’assalto al Supermercato, o realizzare che mangiamo troppo e male e imparare a cucinare pietanze più sane.

9) Puoi passare il tempo a pensare che potresti morire, o decidere di realizzare quanto sei stato fortunato a vivere.

10) Puoi pensare al Coronavirus come ad un flagello, o come ad un’opportunità trasformativa che ha molto da insegnarti.

11) Puoi lamentarti tutto il tempo di quanto sia difficile restare chiusi in casa (una casa comoda, confortevole con tv pc e frigobar) oppure ricordare i tuoi nonni e di quanti di loro sono scappati dalle bombe e sono stati costretti a nascondersi per anni a pane e acqua e a volte neanche quello. Ricordo mio nonno che quando ero adolescente accanto al fuoco mi raccontava in dialetto cilentano: “Angiolè o viri come fa chistu tuzzone re fuoco, a cussi era u ciel ch’era notte co le bombe!” Mi commuovo ancora a ricordarlo!!! Quindi oggi puoi ringraziare che a te non è capitato, almeno fin ora!

12) E in ultimo, una cosa che mi sta capitando mentre scrivo: puoi sentirti solo o attivare come hanno fatto i miei cugini una video-chiamata tutti insieme: ci siamo salutati e abbiamo anche riso!!! Prima del coronavirus non ci avevamo mai pensato!!!

A te la scelta di come vuoi vivere questo momento e di cosa ne vuoi fare di questa esperienza! E ricorda anche se adesso ti sembra di non avere scelta, hai sempre una scelta!!!

Anche se non ho mai scritto nulla, non sono sui social, sento il desiderio di raccontarmi! E quindi vi dico un po’ di me e spero voi mi diciate un po’ di voi! Aprirò una rubrica in cui scriverò di ciò che penso e perché no… scriverò anche di me!

COME STO VIVENDO IO AI TEMPI DEL CORONAVIRUS

Intanto in questo periodo ho avuto modo di riflettere su molte cose e sento ancora cambiamenti dentro di me attraverso le nuove consapevolezze!!! Tutto ciò ha già modificato molte cose nella mia vite… e per ora in bene!!! Poi potrei morire, ma anche questo chi dice che debba essere un male? Se accadrà sarà un bene di sicuro, e di sicuro la mia anima lo avrà scelto!!! L’Anima sa sempre quel che fa e ciò che gli serve per evolversi.

La mia attuale quotidianità:

1) Prendo tutte le misure di sicurezza, per il rispetto di me stessa e del mio prossimo. Diffidate di chi dice che si sacrifica per gli altri, chi non si ama non ama.

2) Ogni mattina mi alzo e vado sul mio terrazzo, da cui posso godere una vista mozzafiato, lo so sono fortunata direte, ma ho vissuto 20 anni in un appartamento a piano rialzato tra palazzi, ora ho scelto altro! La fortuna non c’entra, è sempre una scelta! E poi ringrazio l’universo per tutto ciò che ho e che mi ha consentito di realizzare anche attraverso il dolore, questo lo facevo anche prima del coronavirus! tutto ciò contemplando montagne meravigliose! dopodichè inizio la mia meditazione, ma per chi non ha mai meditato, basta sedersi e stare un po' co se' ad ascoltare il proprio respiro;

3) Poi benedico la giornata che andrò a vivere. Pregare è sempre una buona cosa, qualunque credo tu sia.

4) Poi preparo la colazione come faccio da sempre, ma ora ho più tempo e me la prendo con calma.

5) Poi invece di andare in studio esco a camminare tra le montagne con mio marito, ci è capitato anche di essere chiusi da un cancello che di solito è sempre aperto, ma si vede che ora con il coronavirus lo chiudono. Beh, abbiamo dovuto scavalcare… non ho mai riso tanto… mi sono sentita una bambina che fa una marachella e trasgredisce!!!

6) Poi, poiché molti pazienti stanno preferendo la modalità online, lavoro da casa, dopodiché mi diletto a cucinare. Cucinare è una mia grande passione, e mi dicono anche che sono brava, di certo mio marito apprezza!!! Ora ho più tempo e per la prima volta ho fatto i Canederli!!! Non li avevo mai fatti!!!

7) Nel pomeriggio vado in studio per i pazienti che decidono di venire: uso la distanza di sicurezza e tutte le misure che ci sono state raccomandate.

8) Quando però non vado, mi prendo il tempo per scrivere, amavo farlo da ragazza, scrivevo poesie e romanzi, poi ho smesso! Cosa mi dice ora l’universo??? Ora che ho riscoperto quanto io amo scrivere? Chissà magari scriverò un libro!!!

9) La sera confesso: dopo cena guardo il TG, ma poi basta, preferisco leggere!!! Leggo libri per la maggior parte di Filosofia Orientale, Filosofia in generale, Letteratura, Psicologia, Esoterismo e Spiritualità. L’altro giorno ho riletto dei passi della Divina Commedia… che incredibile opera, direi esoterica.

10) E in ultimo vi racconto cosa ho deciso di fare in questa insicurezza: io e mio marito abbiamo fatto un biglietto per il Brasile, per l’Estate; dei nostri cari amici si sposano a Rio il giorno del nostro anniversario e approfittiamo per fare un’esperienza sudamericana (adoro ballare latino-americano)… Partirò??? Chissà!!! Ma intanto sono già felice all’idea che potrebbe essere possibile, in fondo non bisogna mai smettere di sognare! L’illusione invece è un'altra cosa!!! Se non potrò partire perché sarò morta di coronavirus (ironico) 😊 o perché saremo ancora in quarantena, beh, doveva andare cosi, vuol dire che mi aspetta altro!!!

L’altra sera ho osservato una splendida luna piena e mi sono sentita felice!!!

La realtà esterna non è brutta, siamo noi a non avere occhi per vedere la bellezza che si nasconde dietro ogni cosa!!! So che molti di voi vedono in questo momento solo la sofferenza, ma pensate al grande permesso che l’universo ci sta dando: “di fermarci e di stare”, in una società dove si corre sempre, dove l’incontro è attraverso i social, dove il sesso è solo l’appagamento del piacere e una scarica di eccitazione spesso virtuale, dove manca a quasi tutti il vero permesso ad entrare in intimità, non quella sessuale ma quella di cuore. Ora invece possiamo comprendere il valore di un abbraccio e in questa storia la distanza rappresenta una metafora, la distanza a cui da un po' di tempo l’essere umano si è condannato. E da qui mi balena un’idea per i miei pazienti: quando questo caos sarà terminato organizzerò un workshop esperienziale in un bel Aranceto all'aperto intitolato “l’ABBRACCIO” !!! So che chi mi segue nei laboratori esperienziali sarà felice di questa idea.

Mi auguro che nessun altro si ammali e sia costretto a terapie o ad ospedali, la speranza è che ciò non debba essere necessario per giungere ad una nuova era, di fratellanza e amore, se così non sarà, ho fiducia che il bene prevarrà sempre, e la luce rischiarerà l’oscurità. L’Universo sa quel che fa!!! Questa è solo una delle nostre vite, ma la nostra esistenza come anime è immortale!!!

PS: Ai più giovani: la nuova era sarà la vostra e sono certa sarà meravigliosa, ma sarà di luce e non di tenebre se oggi dimostrate l’amore il rispetto e la protezione per gli anziani. Avete voglia di divertirvi e questo è bellissimo, avete voglia di amarvi e questo è meraviglioso, avete voglia di fare l’amore e questo è splendido, ma ora è tempo di dimostrare la vostra solidarietà attraverso un atto di responsabilità!!! rispettate la quarantena e In questo tempo progettate delle bellissime feste sulla spiaggia per quando arriverà l’estate e saremo fuori da tutto ciò!!! Progettate musica e gioia: io verrò a ballare con voi!!!

I BIMBI IN GIRO SCRIVONO: ANDRA TUTTO BENE!!! IO AGGIUNGO: SE NOI LO PERMETTEREMO!!!

La vita è solo una goccia di rugiada su una foglia tremolante, il vento può arrivare in qualsiasi momento! La vita non è altro che un fremito! Dona intensità all’AMORE”

Osho

Scriverò ancora le mie riflessioni giorno per giorno…

Voi scrivetemi come state vivendo ai tempi del Coronavirus!!! Io vi leggerò con tutta la mia PRESENZA!!!

Ringrazio Gaetano, per la gestione del sito Web!

LA MUSICA NEL CUORE

Il titolo è stato inspirato da un bellissimo film che ho guardato in questi giorni! Ho guardato questo film più e più volte, ma sempre mi commuove!

In questo periodo sto avendo modo di ascoltare di più la musica, credo che la musica sia in qualche modo terapeutica! Ho pensato inoltre che la musica, unisce, aggrega, condivide! In questo momento in cui sono distante sia da molte persone care (Parenti, Amici, colleghi,) che dai miei pazienti, seppure solo fisicamente, credo che sia bello farsi sentire attraverso la canzone. Per questo motivo tra i tanti brani che ascolto, ho deciso di selezionarne tre!

Dedico questi brani, Il primo a madre natura, certa sempre del suo amore e della sua benevolenza, il secondo lo dedico ai miei pazienti e a quanti stanno soffrendo per questa circostanza, il terzo lo voglio dedicare ai miei amici in particolare ai miei colleghi del mio gruppo classe con il quale ho svolto la mia formazione, in ricordo dei preziosi momenti durante gli intensivi in cui ci fermavamo al chiaror di luna a cantare e a suonare la chitarra, Beh questa terza canzone era la nostra preferita.

Ringrazio quanti mi stanno scrivendo, e telefonando, vi sono vicina!

Sono speranzosa che questa situazione possa rappresentare una rinascita del genere umano! Come ho già detto: “non abbiamo occhi per vedere la bellezza di ciò che il divino sceglie per il nostro bene! In questo momento è in atto una lotta, qualcuno la definisce una guerra contro un nemico invisibile, io credo che il nemico sia l’essere umano invisibile a se’ stesso! Il bene e il male si scontrano da sempre, ma da sempre il bene dimostra la sua potenza. L’uomo ha dentro di sé un grande potenziale, tutti siamo parte della stessa matrice divina benevola, e non siamo certo staccati dalla natura che molti ora sentono rifiutante. Io credo che il CORONAVIRUS, e le conseguenze annesse, fungano da SPECCHIO di ciò che l’umo è diventato, ma anche della capacità di amore e unione, di solidarietà e spirito guerriero di cui è dotato!

VI LEGGO, VI SENTO, CON AFFETTO ANGELA!

Continua...

Ultimo aggiornamento: 17 Marzo 2020
Riproduzione riservata ©

29 commenti su “RIFLESSIONI SUL CORONAVIRUS

  1. Dottoressa le sue parole incoraggiano e danno speranza. Oltre alla professionalità traspare netta tanta umanità. Umanità di cui abbiamo tutti bisogno specie in questo momento molto particolare della nostra esistenza. Grazie e ancora grazie ❤️

  2. Fino a ieri pensavo che il problema “corona virus” fosse solo un segnale che la terra ci inviava dato tutte le catastrofi che stavano accadendo (la guerra, la foresta in fiamme ecc). Ieri però ho aperto gli occhi grazie alla dottoressa ho capito che questo segnale che la terra ci manda serve anche ad ogni uno di noi! Io spero di aver capito a pieno il segnale che manda a ME per poter cambiare il mio modo di vedere le cose, per poter cambiare quello che ho dentro.
    Nel mio piccolo faccio il mio, in fin dei conti anche io faccio parte di questo mondo!

    1. Grazie Claudia, per aver condiviso in questo blog il tuo lavoro personale! Ciò che sta accadendo é un messaggio per tutti, la terra é la casa che abitiamo, non possiamo esimerci dal credere che se lei soffre anche noi soffriamo; così come ogni piccolo cambiamento in ogni uno di noi, nelle nostre vite personali, rappresenta una possibilità di cambiamento! Come ho già scritto, noi siamo tutti interconnessi, e ciò che ci viene offerto in questo momento è l’opportunità di aumentare le nostre consapevolezze individuali per espandere la nostra coscienza! Ogni singolo può fare la sua parte e sperare così in una espansione collettiva! L’universo, Dio, in qualunque modo si voglia chiamare, non aspetta altro che impariamo ad amarci! Ma se non ci amiamo non saremo in grado di fare nulla per la nostra casa ne di dimostrarle amore e gratitudine!Non possiamo pensare di poter risolvere da soli tutti i problemi dell’umanità! Ma invece di lamentarci di ciò che non va possiamo dare il nostro contributo attraverso la nostra vita che è sacra! Ridiamo sacralità a questo immenso dono e siamone grati! Con affetto Angela!

  3. E la gente imparò a costruire sogni ………. POESIA SCRITTA DURANTE LA PESTE DELL’800..

    E la gente rima/ se a casa
    E lesse libri e ascoltò
    E si riposò e fece esercizi
    E fece arte e giocò
    E imparò nuovi modi di essere
    E si fermò

    E ascoltò più in profondità
    Qualcuno meditava
    Qualcuno pregava
    Qualcuno ballava
    Qualcuno incontrò la propria ombra
    E la gente cominciò a pensare in modo differente

    E la gente guarì.
    E nell’assenza di gente che viveva
    In modi ignoranti
    Pericolosi
    Senza senso e senza cuore,
    Anche la terra cominciò a guarire

    E quando il pericolo finì
    E la gente si ritrovò
    Si addolorarono per i morti
    E fecero nuove scelte
    E sognarono nuove visioni
    E crearono nuovi modi di vivere
    E guarirono completamente la terra
    Così come erano guariti loro

    ( Kitty O’Meary. 1839- 1888)

    1. Grazie Giuliana! Molto bella questa poesia! In linea con ciò che stiamo cercando di comunicare in molti, affinché si possa ritrovare la fiducia e permettersi positività per non farsi schiacciare dalla paura, ma attivare la creatività e riscoprire anche nella difficoltà, la propria energia vitale e metterla al servizio dell’umanità! Con affetto Angela!

  4. . Allora continuo con le mie riflessioni: Fare con serenità ciò che riguarda i nostri impegni equivale a meditare o pregare, che vuol dire essere attorniati, anche se non ne abbiamo ancora una sensazione netta, di entità positive che ti soccorrono dal di dentro, agendo positivamente sui chakra, i quali emanano e ricevono impulsi dalla nostra natura istintiva, emotiva e affettiva. La nostra mente poi li percepisce come sensazioni o negative o positive e li trasforma in pensieri. Sta alla nostra coscienza valutarne il contenuto affinché il nostro “IO” si identifichi solo con i pensieri positivi per interagire serenamente con l’ambiente che ci circonda. Con l’equilibrio dei chakra nasce un senso di consapevolezza che in questi giorni ti fa apprezzare il valore della normalità della vita quotidiana.
    .

    1. Grazie Giovanni, so che le tue riflessioni sono frutto della tua esperienza di anni di lavoro spirituale! Ci auguriamo che in molti possano aprirsi alla conoscenza di questi temi che io tratto anche nei miei laboratori esperenziali per cui mi fa piacere la tua condivisione e il regalo della tua conoscenza! Con affetto Angela!

  5. Cara Angela grazie per le tue riflessioni. Le condivido in pieno. Anche a me piace pensare che questa situazione paradossale in cui stiamo combattendo contro un virus invisibile è infatti lo specchio della realtà che l’umanità stessa si è creata per avere finalmente, la possibilità di comprendere come trasformarsi per continuare a coesistere con Madre Terra e con il prossimo. Proprio tu mi hai insegnato che è quello che succede anche ad ognuno di noi all’interno del nostro piccolo grande mondo quotidiano con le persone che ci vivono accanto, ma questa volta è capitato su ‘larga scala’ all’umanità intera, e proprio per questo motivo, abbiamo a livello globale, la meravigliosa opportunità di ricreare la nostra nuova realtà nel mondo. Io la voglio cogliere a braccia aperte! Ciao e a presto.

    1. Grazie Alessandra per le tue riflessioni! So bene che sono frutto di un lungo lavoro con te stessa, e ora è il momento di testare tutto ciò che si è compreso a livello individuale, e fare luce su quello che ancora dobbiamo comprendere! Ma sento in molti di voi la grande spinta alla ricerca interiore e questo mi riempie di gioia, oltre a farmi pensare che in questo tempo un buon lavoro è stato fatto! Con affetto Angela!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *